CAMPO FÈRA «CHE FU».

In via Vantini e nelle vie limitrofe di Brescia, la seconda edizione di Campo Fiera Retrò.

26 Maggio 2018

Nel vecchio quartiere industriale della Brescia dei primi ‘900 la settimana dopo la Mille Miglia torna un evento unico e dal sapore tutto nuovo, promosso da 39 Vantini Oldstyle e curato da Remember Vintage con il patrocinio del Comune di Brescia.

Due giorni di festa nel segno del vintage e della memoria del Campo Fèra «che fu».

L’iniziativa è stata presentata, in Loggia, alla presenza del sindaco di Brescia Emilio Del Bono, dell’assessore alla Sicurezza Valter Muchetti e dai referenti della neonata associazione culturale bresciana ContaminAzioni, che promuove l’evento in collaborazione con lo showroom 39Vantini OldStyle, RememberVintage e numerosi partner, tra i quali il Musil – Museo dell’Industria e del Lavoro.

L’importanza della manifestazione è sottolineata dalla presenza del Sindaco Emilio Del Bono che parteciperà all’inaugurazione di venerdì 25 maggio alle ore 20, presso lo showroom 39Vantini OldStyle, in via Vantini 39 a Brescia. Seguirà lo spettacolo teatrale “Nel labirinto”, un album satirico intorno ai miti dell’Italia del dopoguerra su testi di Raffaello Baldini, recitato da Silvio Castiglioni.

Un vintage market di qualità animerà le quattro vie con espositori da tutta Italia, ma il programma offre anche un ricco programma di eventi collaterali, tra cui esposizioni di auto e moto storiche, mostre, spettacoli di musica e di ballo a tema retrò, un ampio spazio dedicato alla ristorazione (food corner & food trucks), un’area games con i giochi di una volta, e visite guidate teatralizzate curate dallo storico Marcello Zane e da ContaminAzioni.

“L’evento – come sottolinea il presidente di ContaminAzioni Alberto Cella – ha come obiettivo di valorizzare l’ex-quartiere industriale di Brescia, interessato dalle riqualificazioni urbanistiche che lo trasformeranno nel nuovo polo commerciale della città. Un’iniziativa folkloristico-culturale – precisa – che intende, attraverso la celebrazione del passato, guardare al futuro”.

La manifestazione è sostenuta dall’iniziativa privata di old4you e viemme61.

L’iniziativa è stata promossa anche da altre attività della zona, come Invisiblefarm, 21grammi, Sei Consulting e Maison Cò.