BLOG

Carta da parati:
quale scegliere, consigli ed errori da non fare

La carta da parati è tornata di gran moda: regala carattere alle pareti ed esprime una forte personalità. È importante saper scegliere e dosare però, evitando errori banali.
Ecco qualche consiglio!

come scegliere la carta da parati

Nell’ambito dell’arredamento d'interni, la carta da parati rappresenta un’opzione sempre più apprezzata per la sua capacità di conferire personalità e stile a qualsiasi ambiente. Scegliere la carta da parati giusta richiede un’attenta riflessione su diversi fattori, inclusi il design, i materiali, la texture e, non ultime, le tecniche di posa. Optare per una soluzione inadatta o commettere errori durante la posa della carta da parati può, infatti, compromettere l’estetica e la funzionalità del risultato finale.

Dalle texture ricercate ai pattern vivaci e dinamici, le opzioni disponibili sul mercato sono varie e in grado di soddisfare gusti ed esigenze diverse. Eppure, le molteplici opzioni, a volte, posso rendere la scelta complicata e disorientante. Vediamo, quindi, come scegliere la carta da parati più adatta e quali strategie adottare per evitare gli errori più comuni.

Consigli su come scegliere la carta da parati

Effettuare una scelta informata e attenta quando si seleziona la carta da parati è vitale, in quanto questo elemento decorativo avrà un impatto significativo sull'estetica e l'atmosfera dei tuoi ambienti. La scelta della carta da parati dovrebbe avvenire considerando attentamente diversi fattori cruciali, tra cui la qualità del materiale, il design e l'illuminazione della stanza in cui sarà applicata.

Diversi materiali come vinile, tessuto non tessuto, carta o componenti naturali offrono varietà di caratteristiche, da resistenza e durabilità a lavabilità. Ad esempio, per ambienti come cucine o bagni, dove l'umidità è una costante, una carta da parati in vinile, resistente all'acqua e facile da pulire, potrebbe essere l'opzione ideale.

Il design della carta da parati, inoltre, può agire come un delicato complemento d'arredo o trasformarsi in un punto focale distintivo che attrae l'attenzione. In quest'ultimo scenario, è imperativo selezionare con cura pattern, colori e texture, evitando un aspetto visivamente sovraccarico o incoerente con l'arredamento esistente.

Infine, la luce, sia naturale che artificiale, gioca un ruolo fondamentale nella percezione dei colori e dei disegni della carta da parati. Una strategica considerazione della luminosità presente nella stanza può guidarti verso una scelta che non solo valorizzi il design della carta da parati, ma anche contribuisca a creare un ambiente equilibrato e accogliente.

Arredare con la carta da parati: gli errori da evitare

L'arte di selezionare e applicare la carta da parati sembra semplice a prima vista, ma in realtà è un processo che richiede una considerazione attenta e meticolosa. Gli errori nella posa della carta da parati possono compromettere l'estetica, la funzionalità e la durabilità del lavoro svolto.

Per evitare inconvenienti, è essenziale stare alla larga da questi 3 errori più comuni

Selezione inappropriata:

La scelta di materiali di bassa qualità o non adatti all'ambiente è un errore frequente. Per esempio, per ambienti umidi come bagni e cucine, è essenziale selezionare carte da parati resistenti all'umidità e facili da pulire.

Stile non coerente:

Un altro equivoco comune è optare per design, pattern o colori che, benché affascinanti di per sé, non si armonizzano con l'intero concetto di design della stanza. La coerenza stilistica è fondamentale per creare un ambiente equilibrato e visivamente piacevole.

Posa carta da parati errata:

Un'applicazione imprecisa può irrimediabilmente compromettere l'estetica della carta da parati. Bolle, allineamenti scorretti e tagli imperfetti sono solo alcune delle problematiche che possono emergere durante la fase di posa.



Per arredare con la carta da parati, è fondamentale procedere con attenzione e consapevolezza. Evitando questi errori basilari, è possibile realizzare ambienti di classe, confortevoli e in linea con i propri gusti estetici.

Come abbinare la carta da parati per un effetto wow!

Scegliere la carta da parati ideale è un’operazione che va oltre la semplice preferenza personale, poiché essa deve sapersi armonizzare con gli elementi esistenti nell'ambiente. Innanzitutto, è fondamentale prestare attenzione ai colori. La carta da parati dovrebbe complementare o creare un piacevole contrasto con i colori già presenti nella stanza. La coerenza cromatica è cruciale per instaurare un’atmosfera equilibrata e visivamente appagante.



Altro aspetto da non sottovalutare è il rispetto dello stile predominante. Se la stanza presenta un design moderno e minimalista, una carta con motivi sobri e linee pulite si integrerà perfettamente, evitando stonature estetiche. Al contrario, ambienti dal sapore più classico e barocco potrebbero beneficiare di carte da parati con texture e pattern più elaborati.



La casa è il riflesso dell’individuo che la abita, pertanto la carta da parati deve essere in grado di esprimere le preferenze di chi vive quotidianamente gli spazi. Infine, la quantità di luce naturale che una stanza riceve durante il giorno influisce sulla percezione dei colori e dei motivi della carta, motivo per cui tale variabile deve essere attentamente considerata nel processo di selezione.



Affidati al nostro team di arredatori d’interni. Basandosi sulle tue esigenze specifiche, sarà in grado di fornirti supporto per servizi di progettazione, interior design e ristrutturazioni. Contattaci per scoprire come possiamo aiutarti a scegliere la tua nuova carta da parati!

CONTATTI

Ti è piaciuto questo articolo?


Siamo a tua completa disposizione,
contattaci al seguente numero o completando il form sottostante.

030 9969894